Home


Il progetto
 
Le Finalità >>
Il Sistema Qualità >>
La Rete di Scuole >>
I Partners territoriali >>
Gli Obiettivi >>
Le Azioni >>

Le Finalità

Il concetto di Qualità è nato e si è affermato all'interno del contesto produttivo come necessità di diffondere una nuova cultura dell'organizzazione del lavoro e nuove metodologie nell'utilizzo delle risorse e nella definizione dei comportamenti,in sintonia con i processi di incremento della produzione, di più ampio accesso all'informazione e alla gestione dei dati.

Tale nuova concezione nell’ultimo decennio ha coinvolto, con i necessari adattamenti alle peculiarità della scuola, anche il mondo dell’istruzione che ha intuito le potenzialità contenute nei principi della Qualità e il contributo che la proposta metodologica avrebbe potuto dare per superare l’autoreferenzialità del sistema scolastico.

Da alcuni anni sono in corso apprezzabili tentativi di raccordo e collaborazione tra scuola e mondo del lavoro che puntano al miglioramento dei livelli di istruzione, continui processi di trasformazione che caratterizzano la società in cui viviamo; tra le aree di intervento individuate assume importanza preminente quella della qualificazione e dell’innovazione del sistema scolastico, che trova concreta realizzazione nei percorsi del “Progetto Qualità”, introdotto e sviluppato dal MIUR (Ministero Istruzione Università Ricerca), per favorire il rinnovamento della scuola mediante l’acquisizione di una cultura della progettazione, dell’organizzazione e della gestione del servizio scolastico finalizzate al miglioramento.

Il Progetto Qualità non si connota come una delle tante iniziative richiesta alla scuola nello svolgimento della propria funzione educativa, quasi che accanto all'educazione alla salute, alla legalità, ... si proponesse anche un'educazione alla qualità e tanto meno è configurato come un tentativo di "colonizzazione culturale" della scuola da parte del mondo delle aziende, attraverso la trasposizione di un modello di funzionamento di loro provenienza.

Il Progetto Qualità si caratterizza essenzialmente come un percorso di ricerca che favorisce lo sviluppo organizzativo delle scuole, teso al perseguimento delle finalità proprie del sistema formativo e al conseguimento degli obiettivi specifici che ogni istituzione si dà, nell’ambito della propria autonomia culturale, didattica e gestionale.

Il Progetto mira al miglioramento continuo della qualità dei processi di insegnamento-apprendimento e della affidabilità del servizio scolastico, valorizzando le sinergie tra scuola e mondo del lavoro, i cui operatori, nella consapevolezza delle rispettive autonomie e specificità, si confrontano e collaborano per contribuire all’acquisizione da parte dei giovani di una mentalità d'impresa, caratterizzata da un rapporto attivo con la realtà ambientale, da un approccio scientifico - sperimentale alla conoscenza, da spirito d'iniziativa e capacità di intraprendere.

Il Progetto rappresenta un percorso appositamente pensato per le scuole le quali, attraverso una costante analisi della realtà in cui si trovano ad operare, progettano, realizzano e controllano interventi per una qualificazione sempre più alta del servizio in un’ottica non autoreferenziale, ma orientata dalla ricerca di risposte adeguate ai bisogni degli studenti, delle famiglie e del territorio, e di una piena valorizzazione delle esperienze e dell’impegno degli operatori scolastici.

Il miglioramento dei processi di insegnamento-apprendimento, la ricerca di una maggiore soddisfazione dei bisogni e delle attese di utenti e operatori, l’impegno per garantire l’affidabilità del servizio offerto in tutti i suoi aspetti, l’orientamento verso risultati di apprendimento crescenti e tali da promuovere il successo degli studenti, la sinergia con il contesto territoriale, rappresentano i nodi del percorso di miglioramento della qualità del servizio scolastico per arrivare all’obiettivo primario del Progetto: la Qualità dei percorsi formativi.

Anche in Polesine sono state avviate a partire dall’anno scolastico 2001-2002 iniziative per la diffusione della cultura della qualità,
nella consapevolezza che:
  • la qualità non si realizza in applicazione di norme; essa richiede invece che ogni singola scuola accetti la fatica di un percorso e di un'esperienza trovando in se stessa, anzitutto, le risorse e la determinazione necessarie a raggiungere un risultato valutabile;
  • il processo di consolidamento della qualità non è breve né esente da errori: nel dare il via alla qualità bisogna prevedere la possibilità che essa si sviluppi in un cammino pluriennale;
  • l'adesione alla qualità non si ottiene presentandone teoria e strumenti attraverso argomentazioni convincenti, ma coinvolgendosi con la motivazione e il lavoro per migliorare "il fare scuola" quotidiano.
  • nella realizzazione del Sistema Qualità, la scuola non può essere lasciata sola, essa va adeguatamente supportata nel suo difficile e importante impegno da parte dei soggetti territoriali, ricercando forme di cooperazione e di sostegno affinchè l’iniziativa possa effettivamente tradursi in una occasione di crescita qualitativa per gli istituti scolastici e conseguentemente di sviluppo complessivo della realtà polesana.